Baule dei Suoni

Associazione culturale musicale

Ricominciano i laboratori del Baule dei Suoni

Pronti a ripartire? Dal 1 ottobre 2016 riprendono i laboratori di violino, chitarra, percussioni, fisarmonica, flauto traverso, clarinetto, contrabbasso, musica d’insieme, propedeutico e i vari corsi particolari e curiosi con stages e seminari e tante altre novità.

Clicca qui per scaricare i documenti necessari all’iscrizione ai laboratori e tutte le altre informazioni inerenti.-

Continuate a visitarci per non perdere le nostre iniziative!

Info:

tel. 3284711624 (servizio telefonico momentaneamente sospeso dal 19 al 23 settembre)

email: bauledeisuoni@gmail.com

Prossimi appuntamenti dei Musica Spiccia

Venerdì 7.10.2016 ore 21.00 Como – Rebbio – Teatro Nuovo, via Lissi

Concerto benefico in sostegno dell’Asilo di Camerlata

concertoasylumrev2

 

Domenica 30.10.2016 ore 16.00 Pescarenico – Lecco

 

I Musica Spiccia durante l'esibizione a Canzo alla Biofera!
I Musica Spiccia durante l’esibizione a Canzo alla Biofera 9.9.2016
Concerto Orchestra sett 2016
 
Vi aspettiamo!
cropped-retrospicci.jpg

Teatro Civile a Como

Anche il Baule dei Suoni con la sua Orchestra Musica Spiccia partecipa alla giornata di Teatro Civile organizzata dal Teatro Gruppo Popolare di Como nella giornata di mercoledì 27 aprile 2016 presso la Biblioteca Comunale di Como. I Musica Spiccia si esibiranno alle 18.00 con un programma di musiche e letture sui vari temi legati alla società civile.

Qui sul sito del Teatro Gruppo Popolare di Como trovate maggiori informazioni sull’iniziativa

Qui un link al messaggio promozionale dell’iniziativa

“Il 27 aprile 2016: con il patrocinio della Regione Lombardia, della Provincia di Como e del Comune di Como proponiamo per il secondo anno consecutivo l’iniziativa “Una giornata di teatro civile”.
Un’intera giornata di teatro civile, a ingresso gratuito, indirizzata in modo particolare alle scuole nella mattinata, e agli adulti nel pomeriggio e nella serata, per promuovere la sensibilizzazione ai temi spesso trattati da questo stilema teatrale.

Il teatro civile si occupa con i suoi spettacoli di portare, o riportare, alla coscienza della popolazione quegli accadimenti che ne hanno accompagnato il divenire storico, anche in modo drammatico.
Il nostro teatro civile è caratterizzato dalla leggerezza con cui i temi, anche importanti, vengono proposti e dall’obiettivo che sia accessibile e comprensibile a tutti.”

Come Baule dei Suoni, siamo sempre attenti oltre che alla formazione musicale, anche a quella della formazione della persona, a partire fin dai più giovani, alle tematiche suddette. Pertanto come Associazione Culturale e di Promozione Sociale è per noi importante esser presenti e partecipare a ricorrenze importanti per la società civile e aderire a iniziative che promuovano i temi della partecipazione alla società civile e alla solidarietà sociale con i nostri strumenti e con la musica che è per noi un linguaggio universale.

Date istituzionali e ricorrenze come

il 27 gennaio “Giornata della memoria”

l’8 marzo “Giornata della donna”

il 25 aprile “Festa della Liberazione”

il 1 maggio “Festa dei lavoratori”

avranno sempre un’attenzione particolare e per le quali abbiamo anche in repertorio delle specifiche proposte musicali, senza mancare altri appuntamenti dedicati a tematiche più particolari come ad esempio tutte le tematiche di carattere ambientale.

In ogni caso ci è sembrato importante partecipare a questa iniziativa che le contiene un po’ tutte e che da la possibilità alle arti dello spettacolo di manifestare la propria aderenza alla società civile e alle sue problematiche.-

Continua a leggere

Cosa importa se ci chiaman banditi

LOCA04-16

L’Associazione Culturale Baule dei Suoni e il Canzoniere popolare della Brianza propongono per sabato 23 aprile 2016 un concerto di canti della Resistenza al fascismo: documenti storici, in molti casi ancora poco noti, utili a conoscere le vicende del periodo che ha portato dalla dittatura alla nascita della repubblica italiana

Attraverso la scelta di brani che il Canzoniere popolare della Brianza propone, è possibile risalire a particolari episodi della vicenda storica, nazionale o locale, ma anche scoprire come nascevano questi canti di cui gli autori sono quasi sempre sconosciuti.

Gli inni delle brigate partigiane nascevano da un procedimento ben noto nella tradizione orale, fatto spesso di ripresa e di adattamento di melodie e di testi che provenivano dai repertori militari, dai canti dei cantastorie, dalla canzonetta d’autore, dalle canzoni fasciste ecc. Considerando i diversi testi si ha poi modo di riflettere sulle funzioni e le finalità che il canto poteva svolgere in un epoca già segnata dalla radio e dal cinema, ma in cui il canto ‘autoprodotto’ restava importantissimo.

Il Canzoniere popolare della Brianza

Il Canzoniere popolare della Brianza nasce nel 1974, come formazione interessata alla riproposta del canto popolare della tradizione lombarda, inserendosi nel movimento del folk-revival avviato in Italia negli anni ’60. Dalla esecuzione musicale si sono sviluppato le ricerche etnomuscologiche di Massimo Pirovano, che hanno fornito al gruppo il materiale per le sue proposte più originali. Nei concerti del Canzoniere popolare della Brianza il canto viene illustrato come documento delle condizioni di vita, dei rapporti familiari, delle relazioni sociali e, ovviamente, delle forme di espressione musicale che si incontravano presso le classi popolari. Il canto, se opportunamente contestualizzato e analizzato, diventa una testimonianza utile a comprendere molti aspetti della società e delle mentalità che hanno caratterizzato, in diversi momenti storici, la vita degli esecutori. Oltre ad avere proposto moltissimi concerti, prevalentemente in Italia, il Canzoniere popolare della Brianza ha prodotto due cd musicali Giovani e vecchi vi prego di ascoltare (Bergamo; Meridiana MD 05 1998), Si l’à mangià la sposa (Milano; Ethnoworld ITCD2017 2005) e Cosa importa se ci chiaman banditi (Como ottonote 2015)

Concerto Musica Spiccia a Erba

Sabato 9 aprile 2016 alle ore 16.00

presso la Libreria Colombre di Erba, via Plinio 27

Concerto dell’Orchestra Musica Spiccia
e presentazione del loro ultimo CD
NON PERDIAMO LE TRACCE.
Ingresso libero.

copertina CD non perdiamo le tracce

DiVino Violino

Tokai e fuga per violino solo. 

Concerto con degustazione vini con Janos Hasur, violinista narratore.

Musiche Klezmer e dell’Europa dell’est.

Citazioni dal libro “La filiosofia del vino” di Bela Hamnvas.-

Albese con Cassano, ℅ Centro Civico “Fabio Casartelli”, venerdì 1 aprile 2016 ore 20.30

Prenotazioni: bauledeisuoni@gmail.com o 3284711624

 

locandina divino violino

 

Concerto di fine anno scolastico del Baule dei Suoni – AGGIORNAMENTO

 

ATTENZIONE!!!

Domenica 12 giugno 2016 alle ore 10 il concerto di fine anno scolastico del Baule dei Suoni è stato spostato all’interno del Padiglione Polifunzionale in via Cristoforo Colombo 4 ad Albese con Cassano,  a causa delle cattive previsioni meteorologiche,

Concerto del 12 giugno 2016

Concerto del 12 giugno 2016