Associazione culturale musicale

Senza categoria

Giornata della memoria – Albese con Cassano 27 gennaio 2018

Le Amministrazioni comunali dei Comuni di Albese con Cassano e Tavernerio celebrano in collaborazione la

GIORNATA della MEMORIA

sabato 27 gennaio 2018 ore 21.00

Centro Civico “Fabio Casartelli”, via Roma 21, Albese con Cassano

“IO NON DIMENTICO”

Spettacolo teatrale in musica a cura di

Associazione Culturale Baule dei Suoni Gruppo Musica Spiccia

Testi e recitazione di Pietro Mazzoldi

Locandina della Giornata della Memoria Albese con Cassano 27_1_2018

Anche il Baule dei Suoni, in quando aderente alla Rete Como Senza Frontiere

ha partecipato con una rappresentativa alla manifestazione

(FONTE: ecoinformazioniAlla riunione di Como senza frontiere del 4 dicembre nell’Oratorio di Rebbio tutti gli aderenti hanno evidenziato come la scelta nonviolenta adottata durante l’incursione squadrista degli Skinheads del 28 novembre sia stata la migliore risposta. Nella riunione è stata valutata la partecipazione alla manifestazione del 9 dicembre “E questo è il fiore. Contro ogni fascismo e ogni intolleranza” indetta in conseguenza dell’attacco fascista alla precedente riunione plenaria di Csf.

La decisione di partecipare è stata unanime e si è deciso di accogliere l’invito venuto dal Pd alla rete di intervenire dal palco durante la manifestazione.
La Rete valuta positivamente ogni iniziativa che contrasti il fascismo e il razzismo, sempre intimamente legati, e vuole cogliere l’occasione per renderne evidente il nesso con il tema delle migrazioni e dei diritti dei migranti che non affrontato o affrontato in modo sbagliato dalla politica del governo finisce per alimentare i fascismi violenti oggi crescenti nel paese. Alla manifestazione la Rete parteciperà con le proprie posizioni, con la scelta assoluta della nonviolenza, e per portare la voce dei desaparecidos, gli oltre 3000 morti ogni anno nel Mare nostrum.

* Alla rete Como senza frontiere hanno aderito: Aifo Como, Anpi Monguzzo, Anpi provinciale Como, Arci Como, Arci-ecoinformazioni, Associazione artistica Teatro Orizzonti inclinati, Associazione Par Tüc, Associazione Luminanda, Casa d’Arte asd Unione Sportiva Acli, Cgil Como, Comitato Cantù antifascista, Comitato Como Possibile Margherita Hack, Consulta provinciale degli studenti Como, Cooperativa Garabombo,Coordinamento comasco per la Pace, Coordinamento comasco contro l’omofobia, Donne in nero Como, Emergency Como, Giovani comunisti Como, I Bambini di Ornella, Il baule dei suoni, La prossima Como, L’altra Europa Como, L’isola che c’è, Libera Como, Missionari comboniani di Como e Venegono, Prc/Se provinciale Como, Scuola di italiano di Rebbio, Scuola di italiano serale di Rebbio, Sinistra Italiana Como, Sprofondo, Unione degli studenti Como, Volontari della Parrocchia di Rebbio, tante e tanti altri.

 

Teatro Civile a Como

Anche il Baule dei Suoni con la sua Orchestra Musica Spiccia partecipa alla giornata di Teatro Civile organizzata dal Teatro Gruppo Popolare di Como nella giornata di mercoledì 27 aprile 2016 presso la Biblioteca Comunale di Como. I Musica Spiccia si esibiranno alle 18.00 con un programma di musiche e letture sui vari temi legati alla società civile.

Qui sul sito del Teatro Gruppo Popolare di Como trovate maggiori informazioni sull’iniziativa

Qui un link al messaggio promozionale dell’iniziativa

“Il 27 aprile 2016: con il patrocinio della Regione Lombardia, della Provincia di Como e del Comune di Como proponiamo per il secondo anno consecutivo l’iniziativa “Una giornata di teatro civile”.
Un’intera giornata di teatro civile, a ingresso gratuito, indirizzata in modo particolare alle scuole nella mattinata, e agli adulti nel pomeriggio e nella serata, per promuovere la sensibilizzazione ai temi spesso trattati da questo stilema teatrale.

Il teatro civile si occupa con i suoi spettacoli di portare, o riportare, alla coscienza della popolazione quegli accadimenti che ne hanno accompagnato il divenire storico, anche in modo drammatico.
Il nostro teatro civile è caratterizzato dalla leggerezza con cui i temi, anche importanti, vengono proposti e dall’obiettivo che sia accessibile e comprensibile a tutti.”

Come Baule dei Suoni, siamo sempre attenti oltre che alla formazione musicale, anche a quella della formazione della persona, a partire fin dai più giovani, alle tematiche suddette. Pertanto come Associazione Culturale e di Promozione Sociale è per noi importante esser presenti e partecipare a ricorrenze importanti per la società civile e aderire a iniziative che promuovano i temi della partecipazione alla società civile e alla solidarietà sociale con i nostri strumenti e con la musica che è per noi un linguaggio universale.

Date istituzionali e ricorrenze come

il 27 gennaio “Giornata della memoria”

l’8 marzo “Giornata della donna”

il 25 aprile “Festa della Liberazione”

il 1 maggio “Festa dei lavoratori”

avranno sempre un’attenzione particolare e per le quali abbiamo anche in repertorio delle specifiche proposte musicali, senza mancare altri appuntamenti dedicati a tematiche più particolari come ad esempio tutte le tematiche di carattere ambientale.

In ogni caso ci è sembrato importante partecipare a questa iniziativa che le contiene un po’ tutte e che da la possibilità alle arti dello spettacolo di manifestare la propria aderenza alla società civile e alle sue problematiche.-

Continua a leggere

Aperitivo musicale a Rebbio

Alcune foto del concerto la mattina del 3 aprile 2016 che si è tenuto all’oratorio di Rebbio, in occasione di un aperitivo musicale con i partecipanti all’esperienza di laboratorio musicale “Reb Music”.-

 

Concerto in occasione della Festa della Donna – martedì 15 marzo ore 20.30

Anche noi con i Musica Spiccia vogliamo partecipare alle iniziative organizzate dal Comune di Albese con Cassano in occasione della Festa della Donna con uno spettacolo di musiche e letture a tema intitolato “Note per le donne”,  che si terrà presso il centro civico “Fabio Casartelli” , in via Roma 23 ad Albese con Cassano, martedì 15 marzo alle 20.30.-

10348795_1307707645913163_2446896235575263299_o

Concerto di Natale e presentazione nuovo cd dei Musica Spiccia “Non perdiamo le tracce”

LOCANDINA_23_12_15

Grande festa mercoledì 23 dicembre 2015 alle ore 21 presso il Teatro Nuovo di Rebbio, a Como, in via Lissi per presentare prima di tutto i primi mesi di lavoro dei laboratori di musica d’insieme e in particolare il nuovo laboratorio multietnico che si è tenuto a Rebbio e che ha dato vita all’Orchestra Reb Music, che si esibirà insieme alle altre orchestre del Baule dei Suoni, la “Suoneria” e la “Sabe Sebin”.
Successivamente i Musica Spiccia presenteranno l’ultimo loro lavoro discografico, il 5°, intitolato “Non perdiamo le tracce”.
Qui sotto per chi volesse, trova esplicato il motivo per cui abbiamo intitolato questo nuovo lavoro.

Molteplici sono le interpretazioni del termine tràccia (s. f. [der. di tracciare] (pl. -ce). –) e noi dell’Associazione Culturale Baule dei Suoni lo sappiamo bene in quanto fin dalla nascita della nostra Orchestra Musica Spiccia siamo andati alla ricerca e alla scoperta di brani ispirati alla tradizione musicale di vari Paesi di tutto il mondo. Quindi alla ricerca di quei segni visibili e non, materiali e non, che sono rimasti come documento, testimonianza, eco o ricordo di un fatto, di una situazione, di una condizione. E di questi segni spesso la musica è stata il veicolo per tramandarne una serie di testimonianze ma anche per aprire un cammino nuovo, tracciando appunto la direzione verso nuove mete e orizzonti. Le tracce sono anche dei residui, dei frammenti di qualcosa che non esiste più e senza delle quali non avremmo testimonianza della sua esistenza. Punti di partenza dai quali tentare di ricostruire e rimettere insieme delle realtà e dei vissuti.
A volte sono un disegno schematico di una struttura da costruire, di un brano da comporre e, nel nostro ambito e in particolare in questo nostro ultimo lavoro discografico, sono stati per la prima volta per noi, un groviglio di canali nei quali passava il segnale audio registrato dai microfoni di ogni singolo strumento che veniva poi mandato ad altre singole tracce in un applicativo informatico che dopo averle acquisite digitalmente le ridistribuiva a singole tracce informatiche dello stesso applicativo che ce li avrebbe dovute fissare e restituire così come le avevamo eseguite.
Beh tutto questo complicato processo a volte, come nella natura delle cose gestite dagli uomini non succedeva e qualche traccia spariva, poi riappariva, poi suonava diversa. E Soprattutto prima di intraprendere il mixaggio un grande spavento ci colse. Per un certo periodo sembrava volatilizzati nel nulla delle intere esecuzioni.
Fortunatamente grazie comunque alle menti degli uomini, alla fortuna e alla stessa tecnologia, siamo riusciti a recuperare tutte le tracce.
Pertanto pensando di aver lasciato negli animi di tutti i partecipanti a questo lavoro e di tutti coloro che l’hanno supportato , un ricordo indelebile di questa esperienza piena di sorprese e nell’ottica di perseguire sempre tra le nostre finalità associative il recupero delle tradizioni musicali e della cultura popolare di tutto il mondo, con un occhio però sempre rivolto al futuro, abbiamo deciso di intitolare questo cd “Non perdiamo le tracce”. –